Questo sito utilizza cookies per memorizzare informazioni sul tuo computer. Alcuni sono fondamentali per il funzionamento, altri ci aiutano a migliorare l'esperienza degli utenti. Utilizzando questo sito, acconsenti al posizionamento di questi cookies. Maggiori informazioni

Il meglio deve ancora venire, ripartiamo più decisi di prima

Accadde oggi, 13 dicembre

1981 Ascoli-Juventus 1-0

2008 Ascoli-Empoli 1-0

Editoriali

Il meglio deve ancora venire, ripartiamo più decisi di prima

Presidente Gianni Morganti | 05 Giugno 2015

Foto Fotospot by Emidio Vena

Più decisi che mai. Smaltita l’inevitabile delusione per l’esito del campionato, occorre rimboccarsi le maniche e ripartire più decisi di prima, perché non c’è tempo per piangersi addosso o per stare dietro a futili polemiche: queste ultime le lasciamo volentieri a chi ci vuole sguazzare dentro sempre e comunque per non precisati fini, noi preferiamo seguire i nostri “4 moschettieri”.

Inutile girarci attorno, la conferenza stampa di ieri ha dimostrato per l’ennesima volta di che “spessore” è fatta la società Ascoli Picchio 1898 FC. Ogni punto toccato dal nostro presidente e dai 3 azionisti ascolani è stato ricco di contenuti per il nostro futuro: dal progetto di risalita in serie B al nuovo centro sportivo, dalla nostra posizione in ambito Lega al nuovo progetto per lo stadio, dalla “stretta” collaborazione con uno dei Top-entourage in Europa al rinnovato “abbraccio” coi fans bianconeri.

Ci attenderà una stagione intensa sin da subito, col calciomercato che sarà di sicuro “all’altezza” e su questo non avevamo dubbi. Noi tifosi dobbiamo solo stringerci attorno a questa società che punta a diventare essa stessa un “modello” nel suo piccolo, tanto da ambire a raggiungere una sorta di autofinanziamento nel futuro più immediato, che sgraverebbe gli azionisti - con il presidente Bellini in testa - dell’oneroso apporto economico che al momento è indispensabile per fare calcio a certi livelli in Lega Pro.

Come ha detto il vicepresidente Faraotti:  «Chi non fa non sbaglia, aiutateci a sbagliare meno». Questo è stato l’appello rivolto di nuovo a tutto l’ambiente che troppo spesso nello scorso campionato si è fatto prendere dall’ansia da primato. Vedere invece la serenità con cui il presidente Bellini, Faraotti, Tosti e Ciccoianni hanno “rimesso la prima” per ripartire più decisi di prima, non ha fatto altro che dimostrare ciò che già sapevamo e che molti spesso dimenticano: con una società come questa, i risultati arriveranno. Si tratta di aver pazienza e non “pretendere tutto e subito”, perché i primi TIFOSI ambiziosi sono proprio i “4 moschettieri” bianconeri.

Vorrei sottolineare le parole dette da Luca Ciccoianni, parole che ogni tifoso ascolano dovrebbe aver scolpito nel proprio cuore:  «Ci avete chiesto di ridarvi la dignità perduta. Tutto si potrà dire di questa società tranne non che non abbia ridato dignità all’Ascoli e a tutti i suoi tifosi. E continueremo su questa strada». Vi sembra poco? A noi no. Anche perché «il meglio deve ancora venire» (cit. Gianni Lovato – direttore generale Ascoli Picchio 1898 FC).

Il presidente Gianni Morganti

Ti potrebbero interessare